Giovanna Garbuio

Giovanna Garbuio è nata Trieste nel 1967. Da sempre alla ricerca di risposte ha cominciato a scrivere per capire. Insieme ai suoi compagni di viaggio Sandro Flora e Silvia Paola Mussini ha dato vita nel 2009 a Josaya, pseudonimo con il quale diffondono un messaggio di pace e di consapevolezza interiore. Scrive regolarmente su www.giovannagarbuio.com, www.josaya.com, www. ho-oponopono.info e su www.hooponoponooccidentale.com Con Josaya e personalmente ha pubblicato molti infoprodotti (e-book, video e audio) sul tema dell’ho-oponopono (che pensa sia uno strumento grandioso che ci è stato consegnato per realizzare il nostro progetto di vita) in particolare e sul tema della crescita spirituale più in generale. Sempre con Josaya ha pubblicato in formato cartaceo “Ho-oponopono: La Pace comincia da te” (2010 Uno editori); “Ho-oponopono e EFT” (2012 Uno Editori); “Ho-oponopono: Tutte le strade portano all’Amore” (2012 Bis Edizioni); “Il Cerchio della Vita” (2013 Verdechiaro edizioni); “Ricomincio da me” (2013 Uno Editori); “Magic Huna” (autoprodotto 2013). Ad oggi hanno venduto complessivamente circa 20.000 copie. E' in uscita a settembre "Ho-oponopono Occidentale" edizioni Il punto d'incontro a firma singola Giovanna Garbuio. Di sé dice: “Ho capito qual è la nostra vera essenza, ma continuo a pensare che il senso dell’umorismo e l’ ironia siano le più grandi doti che un uomo possa avere! Io sono Felice! Ho tutto quello che si può desiderare, ma non metto limiti alla divina provvidenza! Tutto si può migliorare. “Grazie è perfetto! Ne voglio ancora!” Nella vita faccio l’architetto con soddisfazione. E’ un lavoro che mi piace un sacco… ho ancora qualche problemino con i clienti che ogni volta pretendono di dire la loro su come vogliono la loro casa, ma ci sto lavorando. A tempo perso “spotaccio” tele, e anche qui devo dire che mi sono presa delle belle soddisfazioni. Pare che quello che faccio piaccia. Che altro dire? ….ah dimenticavo l’esistenza di babbo Natale è una certezza e il mio eroe preferito è ancora e sempre Paperinik. …E così è!”