Marco Zullo

Marco Zullo Classe 1978, ingegnere Sono nato a Verona dove ho trascorso la prima infanzia, per poi trasferirmi a Villafranca (VR) con la famiglia, dove ho vissuto fino al conseguimento della Maturità presso il Liceo Scientifico. La curiosità per la tecnologia, che mi ha sempre accompagnato, mi ha spinto a proseguire gli studi iscrivendomi alla Facoltà di Ingegneria di Elettronica e Informatica di Padova, dove ho conseguito la Laurea Triennale in Ing. dell’Automazione nel 2005. Nel 2006 mi sono spostato a Portogruaro (VE) e dal 2010 vivo a Villotta di Chions (PN). Ho avuto esperienze lavorative come docente di informatica/meccanica e scienze, come webmaster, programmatore informatico, muratore ed impiegato tecnico. Attualmente sono assunto come Product Manager presso una multinazionale leader nella produzione di quadri ed accessori per la distribuzione dell’energia elettrica. L’interesse per il risparmio energetico e l’utilizzo critico delle risorse è stato il primo stimolo per portarmi ad agire in prima persona sul territorio collaborando con diverse associazioni, organizzando conferenze e eventi di piazza. Dal 2009 infatti, sono tra i promotori e gli organizzatori di “Terraè, officina della sostenibilità “, associazione che si occupa di organizzare eventi a Pordenone su temi quali il risparmio energetico, la bioedilizia, la gestione dei rifiuti, la mobilità sostenibile, l’economia consapevole, e i prodotti a km zero. (www.terra-e.it). Le esperienze lavorative e associative mi hanno permesso di maturare buone capacità organizzative, di gestione del personale e di risorse economiche. Da circa un anno e mezzo sono Vegano, ovvero non mangio derivati di origine animale (carne, latticini, uova). Lo sono diventato spinto da motivazioni ambientali ed etiche. A chi mi chiede cosa mangio, consiglio la visione di questa galleria di piatti: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1465647907003188.1073741829.1463443517223627&type=3 Il desiderio di essere parte attiva nella società mi ha spinto a candidarmi come Consigliere Comunale di Portogruaro (VE) nel 2009 e nel 2010 nelle file di una lista civica ambientalista (www.lacittafutura.net). Il percorso nel Movimento è iniziato nel 2005 nella zona di Portogruaro. Sono stato il fondatore del Meetup di Pordenone ed ho proseguito come attivista del Movimento sul territorio del Friuli Venezia Giulia e la candidatura a Consigliere Regionale alle elezioni del 2013. Ora dopo essere stato scelto come primo candidato alle elezioni europee scelto dagli attivisti del Friuli Venezia Giulia, sto intraprendendo il percorso per portare i principi del Movimento 5 Stelle e quello in cui credo a Bruxelles: Ormai le politiche nazionali, regionali e comunali sono schiave dei dettami decisi in Europa. E’ tempo di cambiare. In Europa è necessario ricercare il bene di tutti i cittadini ed è tempo che l’Europa diventi realmente la somma dei territori che la compongono. Dobbiamo agire per riconquistare la nostra sovranità monetaria, affinché la moneta non sia in mano alle banche private e l’economia italiana torni a crescere nuovamente, senza lasciare indietro nessuno. Dobbiamo riacquistare la nostra sovranità alimentare, perché vi sia una agricoltura di qualità, che valorizzi il territorio italiano, così ricco di prodotti alimentari di qualità e unici al mondo. Dobbiamo riacquistare la nostra sovranità energetica, per costruire una rete diffusa di produttori locali di energia sostenibile. Ce la faremo! Io ci credo!